Netherlands

MENSH MADE: DOREEN WESTPHAL

MENSH MADE DOREEN WESTPHALCF_ Mensh Made è un marchio creato dalla designer Dooren Westphal, paesi bassi. I suoi gioielli sono incredibilmente semplici ma uniscono questa semplicità all’utilizzo delle nuove tecnologie; sono infatti interamente realizzati con la tecnica della stampa 3D, ed il prodotto finale è arricchito con altri materiali, come ad esempio il rame. Il prodotto finale è un prodotto semplice, bello, intelligente.

Mensh Made is a brand created by designer Dooren Westphal, Netherlands.Her jewels are incredibly simple but combine this simplicity with new technologies; they are in fact entirely made with the technique of 3D printing, and the final product is enriched with other materials, such as copper. The final product is a simple, beautiful, smart.

 

SPIN, SPIN, SUGAR

spin-spin-sugar14AG_Avete mai pensato di poter indossare lo zucchero filato come fosse un materiale prezioso? Dai Paesi Bassi, la designer Martijntje Cornelia rende i vostri sogni realtà. Affascinata dalle morbide forme di questo materiale e da come reagisce a contatto con diversi ambienti, Martijntje gioca con lo zucchero filato e trasforma effimere nuvole di zucchero filato in pietre dure simili al corallo.

Have you ever thought of wearing cotton candy as it was a precious material? From the Netherlands, Studio Matijntje Cornelia makes your dreams come true. Fascinated by fluffy forms of the material and by how it reacts in different backgrounds, Martijntje plays with cotton candy and turns it into luscious rough rocks similar to coral.

 

JEWELS AS A SOURCE OF LIFE

JEWELS AS A SOURCE OF LIFEGC_ Può un gioiello dare vita a un fiore? Nel caso di Wieteke Opmeer la risposta è si! L’artista olandese ha infatti realizzato alcuni pezzi in tessuto solubile in acqua e semi di fiori, che, una volta inutilizzabili, potranno essere posizionati in un ambiente esterno dove si dissolveranno, dando vita a fiori selvatici.

Can a jewel give life to a flower? If we are talking about Wieteke Opmeer the answer is yes! The Dutch artist has designed a few pieces made of water soluble fabric and seeds of flowers, which, once unusable, can be placed in an outdoor environment where they will dissolve, giving life to wild flowers.

www.wietekeopmeer.nl

 

MARCH DESIGNER: ALEXANDRA HOPP

ALEXANDRA HOPP. OBSESSIVE AND COMPULSIVECDV_ Alexandra ha cominciato a sperimentare nel mondo del gioiello dall’età di 13 anni. Ad oggi la sua esperienza vanta 25 anni di “allenamento” nel modo della gioielleria. La sua formazione combina Fine Arts e oreficeria tradizionale. Si è guadagnata così uno degli otto premi assegnati lo scorso anno durante l’esibizione organizzata presso l’olandese Marzee Galerie, partecipando con la sua nuova collezione intitolata “Obsessive Compulsive”. Il suo lavoro è davvero unico a livello concettuale per il fatto che è rivolto all’ indagine di questi disturbi, in riferimento a se stessa e alla cultura in generale. Il masterpiece della collezione, “Bibliomaniacs Chain”, è una collana che nasce da centinaia di frammenti di pagine di libri da lei amati, tagliati ed incollati a mano ed è stata acquistata dal CODA Museum.

She started her jewelry education at the age of 13. She has the combination of a fine arts background and the rigorous training of a traditional goldsmith. She has been making jewelry for over 25 years. She was one of the eight prizewinners at the 2013 graduates exhibition at Marzee Galerie in The Netherlands with her collection titled “Osessive Compulsive”. Her work is conceptually unique due to the fact that it is referred to the exploration of  how Obsessive Compulsive Disorder relates to herself and the culture at large. The masterpiece “Bibliomaniacs Chain” is a necklace from scratch, more precisely from hundreds of hand-cut, hand-glued fragments of pages selected from papers she liked in books was acquired by the CODA Museum.

 

YU-CHU CHEN

Senza titolo-1Schermata 09-2456903 alle 19.30.33LD_Influenzato dalla cultura cinese, dagli studi in Italia e nei Paesi Bassi, il lavoro di Yu-Chu Chen è un incrocio di queste diverse culture. Nelle sue collezioni cerca di realizzare gioielli contemporanei a partire dalla tradizione, gioielli in cui si uniscono pieni e vuoti, rappresentati rispettivamente da pieghe metalliche e spazi vuoti.
Influenced by Chinese culture and by his studies in Italy and in Netherlands, the work of Yu-Chu Chen is an intersection of these different cultures. In his collection he wants to make contemporary jewelery from the traditional jewelry, in which combines solids and voids, respectively represented by folds of metal and empty space.

 

YU-CHUN CHEN

Marzee-YuChun-Chen-2007-03DC_Cresciuta tra Taiwan, Italia e Olanda, Yu Chun Chen ama mixare sapientemente le caratteristiche dell’estetica asiatica con quelle progettuali e tecnologiche del mondo occidentale in cui vive ora. Il risultato sono gioielli contemporanei molto interessanti, esposti alla Marzee Gallery di Nijmegen, Olanda, e al Mano Contemporary Jewellery&Object di Taipei City, galleria di cui si occupa personalmente a Taiwan.

Grown up in Taiwan, Italy and the Netherlands, Yu Chun Chen likes to mix cleverly features of Asian aesthetics with the design and technology of the Western world in which she lives now. The results are very interesting contemporary jewelery, exposed to Marzee Gallery in Nijmegen, Netherlands, and the Hand Contemporary Jewellery & Object of Taipei City, her personal gallery in Taiwan.

www.modernartjewelry.org/artists/yu-chun-chen

CORPUS: BETWEEN BODY AND SPIRIT

LT_Il prossimo 10 settembre alla Galleria Rob Koudijs di Amsterdam, Ruudt Peters provoca il pubblico con una inusuale interpretazione della figura di Cristo. Forme amorfe e colori che rimandano ad un’assenza di vita, ma solo se guardate dall’alto, nascondono un profilo che rivela superfici modellate e suggerimenti più chiari, nitidi e distinti. Una mostra da vedere per ricomporre i pezzi che Ruudt Peters ha separato!

 

On 10 September at the Gallery Rob Koudijs in Netherlands, Ruudt Peters leads the audience with an unusual interpretation of the figure of Christ. Amorphous shapes and colors that will lead you to an absence of life, but only if you look from above, a profile that reveals hidden surfaces shaped and suggestions clearer, sharper and distinct. An exhibition to be seen to reassemble the pieces Ruudt Peters has separated!

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com