JR

DIRE, FARE, BACIARE BRACELET

DIRE;FARE;BACIARE BRACELETJR_Emily Dickinson è la fonte di ispirazione di questo bracciale. Con i suoi versi, che uniscono tre dagherrotipi del 1800, tre storie che sono tra loro inseparabili, proprio come i pezzi di questo bracciale, l’artista vuole raccontarci una storia.
“Chi non ha trovato il Cielo – quaggiù –
 Lo mancherà lassù –
 Perché gli Angeli affittano Casa vicino alla nostra,
 Ovunque ci spostiamo -“.
Ecco che il gioiello, in oro giallo e diamanti, racchiude al suo interno un mondo in miniatura, nel quale due mondi apparentemente distanti tra loro si sposano alla perfezione creando qualcosa di unico e speciale.
Emily Dickinson is the source of inspiration of this bracelet. With his verses, which combine three daguerreotypes of 1800, three stories that are inseparable from each other, just like the pieces of this bracelet, the artist wants to tell a story.
“Who has not found the Heaven – below –
 Will fail of it above –
 For Angels rent the House next our’s,
 Wherever we remove -“.
So the jewel, yellow gold and diamonds, encloses a world in miniature, in which two worlds unexpected distant blend perfectly creating something unique and special.

THE POWER OF TRANSPARENCY FOR SIMONA GIRELLI

the-power-of-transparencyJR_Parola chiave: trasparenza. Simona Girelli la intravede negli oggetti di uso quotidiano che passano inosservati ai nostri occhi, dando vita, tramite alterazioni materiche e lavorazioni a caldo, a quelli che lei stessa definisce gioielli alternativi. Da vita a pezzi unici, ottenuti tramite la sperimentazione di materiali: altera oggetti in plastica d’uso comune, utilizza scarti industriali di metallo, resine e pvc, unendoli a materiali tradizionali come la seta e il vetro, creando opere di forte tridimensionalità e matericità. E’ da questa continua ricerca e sperimentazione che nasce la collezione di collane da lei create con la pellicola alimentare o la collezione di installazioni create con stoviglie di plastica monouso.

Key word: transparency. Simona Girelli glimpses it into everyday objects that pass unnoticed, creating, through textural alterations and hot working, what she calls alternative jewelry. She crates unique pieces, obtained through testing of materials: she alters common plastic objects, uses metal industrial waste, resins and pvc, combining them to traditional materials such as silk and glass, creating products with a strong tridimensionality and materiality . From this continuous research and experimentation comes the collection of necklaces she created with plastic wrap or the collection of installations created with disposable plastic tableware.

More on: www.simonagirelli.it

 

THE POETIC IDENTITY OF METAL

the-poetic-identity-of-metalJR_Gioielli che diventano sculture, metalli che vengono ricamati, forme che diventano vive:queste sono le caratteristiche che contraddistinguono le creazioni di Patricio Parada. Attraverso l’incisione dei materiali utilizzati, per lo più oro, argento e bronzo, l’artista riesce a creare gioielli che sembrano prendere vita, diventando delle vere e proprie sculture da indossare. Pezzi unici, realizzati a mano, asimmetrici ed imperfetti, che permettono al metallo di perdere la sua natura fredda e pesante, acquisendo  leggerezza, luminosità, fluidità.
Jewels that become sculptures, metals that are embroidered, shapes that come alive: these are the characteristics that distinguish the creations of Patricio Parada. Through the engraving of the materials used, mostly gold, silver and bronze, the artist manages to create jewelry that seem to come alive, becoming real wearable sculptures. Unique pieces, handmade, asymmetrical and imperfect, which allow the metal to lose its cold and heavy nature, acquiring lightness, brightness, smoothness.

 

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com