Communication

INSTANT MESSAGING

instant-messagingGF_Alison Chemla è il direttore creativo e designer di Alison Lou, un marchio di gioielleria ispirata alla semplicità ingannevole della comunicazione moderna. La sua firma prima collezione è ispirata a smile ed emoticon, simboli della comunicazione moderna, apparentemente semplificata, collezione che vuole fa riflettere sull’espressione dei sentimenti, da quelli banali a quelli più intimi, attraverso il linguaggio di emoticon.
 
Alison Chemla is the creative director and designer of Alison Lou, a fine jewelry brand inspired by the deceptive simplicity of modern communication. Her signature first collection is a thoughtful and cheeky commentary on the expression of feelings from the banal to the intimate through the language of emoticons.

 

SIGNS LANGUAGE

SIGNS LANGUAGEEB_ Remember Braillecelet è un bracciale di Jack da Silva, che simboleggia visivamente l’esistenza di diversi modi in cui è possibile comunicare: il bracciale è punteggiato da piccoli elementi in sughero e perle, che formano la parola “Remember” in alfabeto braille.

Remember Braillecelet is a bangle by Jack da Silva, whose meaning is to visually symbolize the existence of different ways to communicate: the bracelet is punctued by small elements in cork and pearls, spelling the word “Remember” in braille alphabet.

 

JANE GOWANS, HANDS COLLECTION

JANE GOWANS, HANDS COLLECTIONFG_La “Hands collection” di Jane Gowans ci offre una nuova possibile interpretazione di gioiello contemporaneo. Jane Gowans ha detto a proposito della sua collezione “Non parlare, non leggere, non guardare, ma senti e reagisci”. Ha aggiunto che la collezione è stata ispirata da un viaggio compiuto a Londra. Lei era in piedi in metropolitana e le persone erano così vicine l’una all’altra che si toccavano. L’ha colpita il fatto che, anche se c’è stato un “contatto fisico”, nessuno abbia parlato o comunicato verbalmente. La collezione Hands rappresenta quindi per lei un modo di comunicare con il tatto che può essere letto e compreso istintivamente.

“Hands collection” by Jane Gowans gives us a new concept of jewellery. Jane Gowans said “Don’t say it, read it, watch it, feel it, react”. She said that the collection was inspired by a trip to London. She was standing on the Tube and people were so close to one another that they were touching. She found it odd that although there was physical contact, no-one spoke or communicated verbally. The Hands collection looked as ways of communicating through touch that can be read and understood without spoken explanation.​

 

THE JEWELRY COMMUNICATION

CS_L’Art Jewelry è una forma di comunicazione: l’artista per l’ indossatore, e l’indossatore per lo spettatore. Che ciò sia rappresentato da un medaglione o da un anello, realizzato con oggetti trovati o con metalli preziosi, i gioielli emanano indistintamente uno specifico messaggio. Il lavoro di Trudee Hill comunica i pensieri e i desideri della designer, che a volte usa simboli per accennare le cose che desidera di più: sicurezza, comfort e comprensione. Chi indossa i suoi gioielli ne completa il processo. Decide come regolare e utilizzare i suoi lavori e i gioielli finiscono così per identificare chi li indossa.

Art jewelry is a form of communication, artist to wearer and wearer to viewer. Whether it is in the form of a medallion or ring, made from found objects or precious metal, jewelry sends very specific messages. Trudee Hill’s work communicates the designer’s thoughts and desires that sometimes uses symbols to hint at the things she wants most: security, comfort, and understanding. The wearer, complete the process. He decides how to adjust and place her work to suit his needs. The work now identifies the wearer.

http://www.trudeehill.com

 

 

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com