REVEKKA MOUSTAKI-ZEI : MICROORGANISM

revekka-moustaki-zei-microorganismCF_Revekka Moustaki-Zei è una giovane artista greca.  La sua spilla “Microorganism” nasce dal suo interesse per tutto ciò che si trova internamente al corpo, e che quindi non possiamo vedere.  Per questo decide di creare una spilla studiata per essere come un microorganismo visto al microscopio, qualcosa di interno al corpo ed invisibile, che viene reso visibile e collegato al corpo umano, esprimendo così il contrasto tra l’interno e l’esterno.

Revekka Moustaki-Zei is a young Greek artist. Her brooch “Microorganism” is born from her interest in everything that is inside the body, and therefore we can not see. For this she decides to create a brooch designed to be such as a microorganism seen under the microscope, something internal to the body and invisible, that is made visible and connected to the human body, expressing in this way the contrast between the interior and the exterior.

 

CLAUDIA ODDI DESIGN

claudia-oddi-designEM_Figlia di gioiellieri, Claudia Oddi, sviluppa da subito il suo talento nel mondo della gioielleria con un design caratterizzato da qualità italiana e dall’ispirazione che attinge da New York, dove è cresciuta. Le sue tre collezioni Rainbow, Equalizer e Pop sono varianti interessanti per lo stile di ogni donna, che utilizzano un linguaggio internazionale che si addice perfettamente alla versatilità della designer. Rainbow, come possiamo intuire dal nome, si rifà ai colori della scala cromatica. Equalizer si ispira alle barre sui display dei dispositivi di riproduzione musicale, basandosi quindi su di un concetto più simbolico. Pop collection prende ispirazione ovviamente dal mondo della Pop Art, trasmettendo forti emozioni.

Claudia Oddi, daughter of jewelers, develops her talent in jewelry world with a design characterized by Italian quality and by inspiration that she takes from New York, where she grew up. The three collections Rainbow, Equalizer and Pop are interesting variations of style of every woman, using an international language typical of versatility of the designer and her origins. While Rainbow refers to the colours of  the chromatic scale, Equalizer is inspired by the bars of the music playback devices and it bases on a symbolic concept. Finally, Pop collection takes inspiration obviously by world of Pop Art and it instill intense emotions. 

 

DIAMONDS ON THE MOVE

diamonds-on-the-moveCM_ Avete mai visto dei diamanti muoversi? No? Dovreste guardare i gioielli di Messika. Alcune delle collezioni della maison sono basate sulla capacità dei diamanti di muoversi tra due binari in modo da seguire i movimenti di chi li indossa.

Have you ever seen diamonds moving? No? You should check out Messika’s jewellery works. Some of the maison’s collections are based on the capacity of the diamonds to move between two rails in order to follow the movements of the wearer. 

WARRIOR GODDESS

warrior-goddessEM_ Inês Telles progetta pezzi semplici che entrano perfettamente in sintonia con il corpo. Prendendo ispirazione dalla forza delle donne, produce gioielli con dettagli eleganti pregni di romanticismo. Pezzi unici realizzati con materiali ricercati e di buona qualità. Nonostante la collezione sia composta da diverse serie, l’idea di partenza della designer è sempre la stessa: dare ad ognuna il nome di una dea guerriera (Hera, Beltia, Oya e Pema). Gli orecchini proposti qui fanno parte di Beltia e sono in argento ossidato.

Inês Telles projects simple pieces that are perfectly in harmony with the body. Taking inspiration by women strenght, she produces jewels with elegant and romantic details. These unique pieces are made with valued and good quality materials. Despite the collection consists of different series, the foundamental idea of the designer is the same: giving them the name of a warrior goddess  (Hera, Beltia, Oya e Pema). These earrings are part of Beltia and they are in oxidized silver. 

 

LA PELOUSE

lapelouseST_Divertimento di lusso, nella maniera più parigina che ci sia. Isabelle di La Mome Bijou ha cominciato l’attività di creatrice spiritosa di gioielli dieci anni fa, quando è passata dalle vetrine chic di Avenue Montaigne al Nono Arrondissement, dando vita al modo più semplice e carino di fare piccoli oggetti di gioielleria preziosa.

Luxury fun, the parisian way. In fact, Isabelle started her business of ‘La Mome bijou’ ten years ago, when she shifted from the marvelous avenue Montaigne  to her final atelier in the heart of the 9th arrondissement, giving birth to the most simple and fun way to exhibit fine jewelry pieces.

INDOOR HYDROPONICS WEDDING RING

indoor-hydroponics-wedding-ringAS_Prendendo spunto dalla natura, il designer Shiying Gao, sviluppa forme e composizioni molto interessanti. Uno dei tanti progetti è l’anello di fidanzamento in cui i sistemi di coltura idroponica rappresentano il rapporto tra uomo e donna; una relazione in cui ciascuno deve dare luce all’altro per poter coltivare a lungo l’amore che li lega.

Taking inspiration from nature, the designer Gao Shiying, develops forms and compositions very interesting. One of the many projects is the wedding ring in which the hydroponics systems  represent the relationship between man and woman; a relationship in which everyone must give light to the other to be able to cultivate for a long time  the love that binds them. 

UNEXPECTED CONTRAST

unexpected-contrastES_ La voglia di essere diversi, forme innovative, gioielli che trasmettono un messaggio; questo è il design di Philip Sajet. Nel mondo del gioiello contemporaneo, Philip Sajet è un must-see, un creatore di gioielli unici che traboccano di emozioni. I suoi gioielli mostrano un opposto: materiali preziosi a contrasto con lavorazioni grezze. Un mix inaspettato che li rende unici nel loro genere.

The desire to be different, innovative shapes, jewels whit some messages; this is the design of Philiph Sajet. In the contemporary jewels world Philip Sajet is a “must-see”, a creator of emotional jewels. His jewels show the contrast between precious materials and rough techniques. A perfect mix that makes his jewels unique.

NOTES NECKLACE

notes-necklaceAS_Da Iris Bodemer, la designer tedesca proveniente da Pforzheim, nasce la collezione “Notes”. Collane di metalli e pietre differenti con cui dà origine a forme particolari, intriganti, articolate, scultoree. Gioielli in cui non conta l’estetica ma la storia, il modo di pensare, la vita stessa del designer, che essi raccontano.

The collection “Notes” is created by Iris Bodemer, the German designer from Pforzheim. Necklaces of different metals and stones with which she gives rise to particular, intriguing, articulated and sculptural forms. Jewels where aesthetics doesn’t count but the story, the way of thinking, the life of the designer, they tell.

” I DO LIKE TO BE BESIDE THE SEA”

i-do-like-to-be-beside-the-seaES_Laura Bennet è una giovane artista Inglese , cresciuta sulla costa meridionale Britannica. La sua infanzia risulta una chiave
fondamentale per capire non solo la sua vita ma soprattutto i suoi lavori nell’ambito del gioiello. La collezione ” I do like to be
beside the sea’ vuole raccontare paesaggi e racconti vissuti in riva al mare.
I disegni impressi sui ciondoli sono incisi a mano su legno di betulla e riprendono scene floreali e faunistiche, piccoli oggetti che
riescono a raccontare una storia a chi li osserva.

Laura Bennet is a young artist that grows up in the south British coast. Her childhood is fundamental to understand her jewels and her life. The collection “I do like to be beside the sea” tells us stories about the sea and the coast. The charms have many drawings, they are engraved on the wood of birch. On these charms, there are a lot of natural and animals scenes that tells beautiful stories.

PRECIOUS TODAY

precious-todayBR_Nina Mann ci riporta nel passato utilizzando materiali preziosi e antiche tecniche come la colata e la forgiatura per creare vere sculture da indossare. Le sue ispirazioni attingono dal mondo antico, immergendoci nell’estetica bizantina, egizia e asiatica filtrata però dalle reinterpretazioni contemporanee dell’artista. I metalli che privilegia sono l’argento, l’oro e talvolta l’acciaio annerito, i quali vengono stampati, martellati o saldati in rilievo in modo da creare diverse superfici.

Nina Mann bring us to the past using precious materials and old techniques such as casting and forging to create real wearable sculptures. She takes inspiration from the ancient world, showing us the Byzantine, Egyptian and Asian aesthetics filtered by the contemporary reinterpretations of the artist. The metals she prefers are sterling silver, gold and sometimes blackened steel, wich are printed, hammered or welded in relief in order to create different surfaces.

Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com